h1

república comunista calçada ribeiro santos 3

21/06/2011

Buon solstizio d’Estate.

Qui l’estate è iniziata veramente con un paio di giorni di anticipo: domenica non si respirava, ieri neppure. Oggi un po’ meglio, ma comunque caldo, almeno durante il giorno.

Non so se sia colpa della temperatura o di altro, ma ho tagliato la barba dopo due settimane lasciando baffi e pizzetto. L’avevo fatto una volta quando abitavo a Milano, ma non aveva riscosso particolare successo tra i miei amici (dicevano che dimostravo trent’anni). Ora sono più vicino ai trenta di allora, direi che non casca il mondo se mi attribuiscono tre anni in più. Vediamo, i lettori che hanno il mio contatto facebook potranno vedere il mio look in qualche foto che scatterà qualcuno il prossimo fine settimana.

Ah, a proposito: gentilissimi troll di merda che continuate a mandarmi messaggi minatori omofobi sull’account di facebook (coglione io che ho usato la stessa mail per entrambi), ho cambiato profilo. Quindi smettete pure di prendere di mira Matthias Wolfgang Villa, perché mi sono cancellato e re-iscritto con un’altra mail e un altro nome (ovviamente). Per chi volesse il nuovo nome può contattarmi, non ci si formalizza se non si ha a che fare con coglioni fascistoidi.

Detto ciò, a Lisbona la vita procede. Fin troppo bene, visto che sono qua da più di due mesi e mi sembrano due settimane. Sarà il Tejo, il mare, il cibo… non so.

So soltanto che l’unica cosa che riesco a pensare guardando verso il futuro è: vai a fare caipirinhe al Bairro Alto, pagati l’affitto e un corso di portoghese e almeno torna con una certificazione linguistica seria. Se proprio devi tornare. Che non si capisce bene cosa debba tornare a fare.

Cosa ho lasciato a Reggio? Qualche amico, che sento comunque grazie alla tecnologia. La famiglia, che è comunque presente via skype. Altro?

E allora cosa torno a fare? Ritornare al VIA non era nei piani, non lo è mai stato e non lo sarà. Cosa sono venuto a fare qui, affacciato sull’Atlantico, per poi ritrovarmi di nuovo a Reggio Emilia a fare una vita che non mi appartiene? Non è mai stata intesa come un’evasione temporanea. Non è nel mio carattere. L’evasione non c’è. C’è un andare avanti, quello sicuramente. Nulla toglie che un domani il progresso della mia vita possa ripassare da Reggio Emilia, ma ora è troppo presto.

E poi sto troppo bene in questa città, elegantemente rovinata dal tempo, sulle rive di un mare infinito.

Annunci

6 commenti

  1. Bravo Wolfgang! Continua così 🙂


  2. Non riesco più a portare questo peso che mi opprime l’anima. Sono io che ti continuo a mandare messaggi omofobi su Facebook. Io, Bred.

    Quando torni, veh?? Hai deciso/prenotato?? Parola d’ordine: cena di ben-tornato, quasi a distanza di un anno dall’Irlanda… Meglio di così…


    • Il dubbio m’era venuto quando mi hai chiamato “bel culetto di pesca”

      Oh vecchio, io torno il 31 luglio e riparto il 3 agosto che torno qua. Tienti libero


  3. naturalmente una cenetta in quei pochi giorni….
    e magari anche qualche cosina anche dopo cena, tipo un salto al DRAGON a vedere il barista più sexy del mondo, VIKTOR!!!


    • Oh Bred, chiama anche tuo padre che lo portiamo al Dragoncella!


  4. Se mi rompo i coglioni di vivere a Rez mi trasferisco e rilevo il Dragon.. Però vorrei dargli un tono ancora più wild.. Io faccio il barista/proprietario un pò ambiguo (e palestrato) e a voi due vi mando in giro per il locale a distribuire lollipops. Facciamo il ca$h…

    Io per la cena ci sono a bomba, torno il 30 giusto giusto!!!!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: