h1

first 12 hours

17/04/2011

Sono atterrato da circa 12 ore e ho già sperimentato: il supermercato dentro alla stazione di Cais do Sodré, la convivenza con due ragazzi spagnoli, la chiusura delle cucine alle 22:30, una piscina di mohito a molto (molto moltissimo) meno di quanto la pagheresti in Italia, il tram portoghese, il ritorno verso casa allegramente ubriachi, il distributore automatico di sigarette, le salite ammazzafiato per andare al Bairro Alto (e se si chiama “alto” ci sarà un motivo).

Insomma diciamo un breve sommario di ciò che sarà la mia vita per i prossimi mesi.

Detto ciò, qua ci sono tanti tantissimi gradi (e ho decisamente paura visto che dovrò restarci fino a tutto luglio), un sole splendido, alcol e cibo a pochi euri che neanche da Piccol… insomma, la Lisbona che mi ricordavo.

Vi terrò aggiornati, per il momento accontentatevi di sapere che: vivo in un appartamento enorme e bellissimo, con parquet ovunque, ho la mia stanza singola (dalla quale vi scrivo ora), ci sono due ragazzi spagnoli (uno dei quali sostenitore di Aznar, che pensa che l’Italia sia un modello da seguire – ho cercato di spiegargli chi è Berlusconi ma è impossibile, anche perché lo spagnolo in questione, del quale non ricordo il nome, non parla molto bene inglese… quindi tipo ci arrangiamo un po’ a spagnolo e un po’ a italiano), ci sono tre bagni, una cucina degna di questo nome… insomma, l’appartamento ci piace.

E poi basta, sono strafatto di mohito (la piscina di cui sopra) e sono anche stravolto, quindi penso che me ne andrò a dormire. Che tra l’altro qua son quasi le 4, ma in Italia siete un’ora avanti quindi è un po’ come se avessi fatto una seratona in giro. E di conseguenza ho una scusa ulteriore per voltare il culo e portarlo nel letto. Buona notte!

Annunci

2 commenti

  1. Sono venti minuti che cazzeggio sul tuo blog… Comunque una cosa che non ho mai capito fino in fondo è perché qua da noi quelli che non pagano i biglietti degli autobus e dei treni vengono chiamati portoghesi. Per dire, secondo me i greci e gli spagnoli hanno lo stesso tasso di evasione di biglietti.

    Anyway, enjoy Lisbona!


    • che poi qua, in Portogallo, ti fan salire dalla parte anteriore del bus e se non hai il biglietto ti fanno scendere… mi sa che qua c’è un tasso di evasione di biglietti molto più basso rispetto a quello italiano sai?



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: