h1

condominio

30/11/2010

Dunque partiamo subito dicendo che ho la febbre, che ho le tonsille gonfie come due mandarini (e non sono comodi due mandarini in gola), che oggi nonostante questo sono andato a lavorare e che ho pure preso acqua a secchiate. Inoltre in ufficio ho dovuto litigare con un paio di dementi della committenza (ma li scelgono solo dagli elenchi dei diplomati CEPU là dentro?). Quindi l’umore non è dei migliori.

Stamattina mi sono svegliato tutto dolorante, sono sceso di sotto e ho acceso la tv per ascoltare il tg mentre mangiavo qualcosa prima di ingerire un’aspirina o qualsiasi altra pastiglia (su da me non ho cibo, c’è solo caffè, acqua e una bottiglia di rum).

Accendo la tv e non si vede una cippa. Niente. “Ah vero, hanno spento l’analogico”. Risintonizza tutto che altrimenti poi Madreeh non sa farlo e mi stressa mentre sono in ufficio.

Poi si alza Padreeh che, in pieno delirio da filosofie orientali, mi fa “avrei dovuto chiedertelo prima, ma alle 6:30 ti ho fatto un trattamento a distanza”. Adesso fa i trattamenti wireless. “Oggi andrà tutto bene” dice, “non prendere medicine che basta il trattamento”. La mia famiglia comincia a dare evidenti segni di squilibrio. Prima o poi lo troverò che gironzola per casa con una tunica bianca mentre fa il trattamento Reiki al cane.

Sorvoliamo.

Vado al lavoro, parlo con un fornitore e metto zitto un committente che evidentemente pensa che i render si facciano in cinque secondi. In mattinata mi arriva il mio ultimo acquisto, fatto in previsione dello switch-off: la chiavetta per vedere il digitale terrestre sul computer.

Alle sei meno un quarto decido che sto male e che, avendo inviato i render al tizio di cui sopra, posso anche alzare il culo visto che ho la febbre e mal di gola. Inoltre sta diluviando e ovviamente l’ombrello sta sul sedile posteriore della macchina. Vabbè, tanto sono già un rottame, non saranno due gocce in più a uccidermi.

Arrivo a casa:

– mio padre che non riesce a masterizzare un CD di musica Reiki che mi angoscia (“come si fa?” “hai provato a schiacciare sul tasto MASTERIZZA, quello giallo e nero bello grosso?” “non l’avevo visto” “maminchia”);

– mia nonna che non sa usare il decoder e invece di cambiare canale lo spegne e lo riaccende e tira madonne perché non riesce a vedere l’Eredità;

– mia madre che mi tartassa di domande inutili;

– il cane che rompe i coglioni per uscire.

L’unico a non rompere le palle era mio nonno, svaccato sulla sua poltrona con le cuffie che tira madonne a un politico sullo schermo (Cicchitto).

Dopo aver insegnato a mio padre come si fa a masterizzare, insegnato a mia nonna come si usa il decoder, risposto alle domande idiote di mia madre, fatto capire al cane che se vuole uscire gli serve il kajak e se le previsioni ci azzeccano anche la motoslitta, prendo il culo e lo porto su.

Sono le 20:30 ormai, mi dico “ho mezzora per installare la chiavetta della tv e svaccarmi sulla poltrona a guardare Ballarò”.

Adesso sono le 22:10 e la finestra di dialogo dice 1037/1961 canali sintonizzati.

Nel frattempo scrivo cazzate e gioco a Super Mario su flashgames.

Ah, e disegno una scrivania bellissima che costringerò Padreeh a farmi. Se viene bene posto le foto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: