h1

dei sogni nel congelatore

20/06/2010

Uno si aspetta tante cose, cerca di farsi trovare preparato a ogni evenienza. Per cui quando P. mi ha invitato a una grigliata sulle montagne valtellinesi mi sono detto “bene, perfetto, allora mi piglio un cambio, asciugamano, beauty, lenzuola e via che andiamo”.

E controllo pure il meteo. Che ovviamente lunedì è cautamente pessimista, e con l’avvicinarsi del sabato diventa via via più catastrofista che neanche 2012. Eh vabbè, sarà una grigliata bagnata, mi porterò anche un maglioncino che a 1000 e passa metri fa mica caldo.

Quindi ieri parto, faccio tappa a Crema a prelevare S. (affrontando con coraggio un nubifragio dalle parti di Lodi), poi tappa a Cologno Monzese a recuperare V. e M., e via, verso l’infinito e oltre.

A dire il vero mi sono un po’ preoccupato quando, sulla superstrada lungo il lago, si vedevano cime innevate. Anche perché continuava a diluviare.

Infine arriviamo a destinazione. Fa un freddo cane e diluvia. Entro nella baita e scopro con mia somma soddisfazione che il caminetto è acceso. Qualcuno gira la polenta taragna, qualcun altro prepara le salsicce, qualcun altro ancora prepara il sugo panna e funghi per gli gnocchi. Menù estivo.

La serata passa in tranquillità tra cibo e vino, ci divertiamo e poi vado a dormire pieno di cibo valtellinese e vino.

Poi son lì che dormo, e sogno (e vi saprò dire se era un sogno premonitore o meno), e mi sveglio di botto. Nella stanza ci sono tipo tre gradi. Rubo una coperta a quella gnocca di S., che dorme di fianco a me, e torno a dormire.

Ecco, non avrei mai pensato, ma proprio mai, di gelarmi il culo al 20 di giugno. Nè di godere davanti a un caminetto acceso. E nemmeno di fare colazione con la polenta taragna fritta nel burro.

Eppure è successo.

Ah, domani è il primo giorno d’estate. Buona estate a tutti.

Annunci

4 commenti

  1. ci si gela il culo pure qui, anche se siamo in pianura…

    e bonne fête de la Musique del cazzo…


  2. è il riscaldamento globale…


  3. sì, però come hai mangiato bene!
    anzi, mi hai dato l’idea: mando l’Uomo a comprarmi speck e panna e stasera si mangia pasta con panna, speck e funghi, che ne abbiamo dei kg sott’olio!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: