h1

surrealismo su gmaps

06/11/2009
Stamattina ricevo una chiamata di G. che mi invita a Torino per il weekend. Figo, dico io. E lei comincia a snocciolarmi gli orari dei treni, ma la fermo subito: mi sa che vengo in macchina. Uau, se vieni in macchina potremmo fare gite fantastiche, ma come minimo nevicherà. Vabbè dai corriamo il rischio.

Allora che si fa, dunque… Torino… ci sono sempre andato in treno, per cui è meglio dare un’occhiata a Google Maps prima di perdermi nei viali della periferia (che sì, ho un senso dell’orientamento estremamente sviluppato, ma meglio non andarsela a cercare, no?).
Quindi imposto il percorso: da casa mia a Torino, indirizzo di G.
Tralascio il fatto che secondo Google Maps il mio paese è dotato di ben due tangenziali (attualmente in fase di progettazione preliminare – ovvero in alto mare, come direbbe la Loredana – tranne un tratto inutile che stanno effettivamente costruendo).
Memorizzo la cartina (mica mi serve stamparla, anche perché non ho la stampante e dovrei scendere in ufficio, accendere computer e stampante, aspettare che il catorcio progettato da Bill Gates si avvii – e quando hai un mac è un’attesa snervante, lo so che saranno due minuti, ma è troppo – e poi litigare con la stampante che si inceppa sempre).

Poi vedo l’opzione “trasporto pubblico” nella navigazione, e per curiosità ci clicco sopra. Mi aspetto un autobus per Parma e poi un paio di treni regionali con cambio a Piacenza o qualcosa del genere. Invece no.

Da casa mia a Torino, secondo Google Maps, se volessi utilizzare i mezzi pubblici ci metterei oltre 10 ore. Prima prenderei un autobus fino a Castelnuovo ne’ Monti. Poi un altro autobus fino al Passo del Cerreto. Poi di nuovo un autobus fino ad Aulla. L’ultimo autobus fino a Sarzana e poi un treno Pisa-Torino Porta Nuova.
Ma perché rendere così semplice l’ultimo tratto Sarzana-Torino? Perché non aggiungerci un autobus da Sarzana a La Spezia e poi un altro da La Spezia a Genova e poi un altro da Genova a Savona e poi un altro da Savona a Moncalieri e poi attraversa a nuoto il Po e cammina fino a Torino?

 

Dall'Emilia a Torino

Dall'Emilia a Torino

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: